RetroFuturo: Independent Game Culture Festival

Abbiamo il piacere di annunciare il nuovo grande festival creato da noi di Playing The Game in collaborazione con Santeria Social Club, un magnifico spazio di 1000mq nel quale si organizzano concerti e si mangia in un buon ristorante.

RetroFuturo è il primo festival di Game Culture indipendente, dove il videogioco classico entra in collisione con la potenza immaginativa della produzione indie contemporanea.

Durante la giornata (domenica 28 febbraio) “Retro” e “Futuro” si alterneranno e contamineranno: da una parte il meglio del gioco digitale indie di oggi, dall’altra i titoli che hanno fatto la storia del videogioco; per un viaggio interattivo dall’impatto incommensurabile.

Sarà possibile giocare con console, cabinati, coin-op e home computer originali, tra cui Atari 2600, Commodore 64, Nintendo Nes, Sega MegaDrive, Amiga, Sony Playstation (…); oltre che scoprire i progetti dei migliori sviluppatori indipendenti, esponenti di una scena tricolore che sta vivendo un periodo di grandissimo fermento creativo.

RetroFuturo offre un’enorme selezione di postazioni gioco free‑to‑play con dozzine di indiegames da provare, coin-op originali per ripercorrere la storia dei videogiochi dagli anni ’70/80 ai giorni nostri, tutte le principali console con i giochi più classici e amati, workshop tecnici, talk, presentazioni, tornei top score, ristorante e bar con cocktail ispirati alla storia dei videogiochi e molto altro ancora.

Ecco il programma completo della manifestazione RetroFuturo: Independent Game Culture Festival

Area free-play:

  • Tutti i coin-op più classici per ripercorrere la storia dei videogiochi (Donkey Kong, PAC-MAN, Mario Bros., Space Invaders, Ghosts ’n Goblins, Metal Slug, 1943, Galaga);
  • Sfide collettive con Johann Sebastian Joust, grazie ai ragazzi di T-Union;
  • Dozzine di postazioni indiegames a cura di altrettante software house [Andrea Mercuri (Unseen: The Horror Game), AntabStudio, Bad Joke Studio, Big Bang Pixel, Breaking Bytes, BTSeven, Ceerk. games, Chubby Pixel, Curiosity Killed The Cat/Michele Pirovano (.Age), Devil Inside, DiXidiasoft, Elf Games, Giochi Penosi (Grezzo2, SUPER Botte&Bamba II TURBO), Marco Alfieri (Call Of Salveenee: Alla ricerca dei Marò), Mauro Vanetti, Neotenia, Ossocubo, PlaySys, Polimi Game Collective, Recipient.cc, Schiaffi & Fagioli, Stelex Software, T-Union/Global Game Jam Torino, The Wardrobe, We Are Müesli, WhatWapp Entertainment, Widoki Games, Wisefool Studio, Zero)];
  • Partite local multiplayer video-proiettate su maxischermo.

Area conferenze:

Spettacoli:

  • Live-set Micromusic con Kenobit (musica elettronica 8bit chiptune) e VjVISUALOOP (vj-set con animazioni autoprodotte 8bit/16bit).

Videogame Prototyping:

Area ristorante & bar:

  • Quiz a premi, 25 Domande in 25 minuti sulla storia dei videogiochi con ospiti alcuni dei più stimati veterani ed insider del settore, conduce ed elargisce perle di saggezza Andrea Facchinetti di Console Generation.

Programma Talk e workshop con professionisti del mondo Videoludico:

Appuntamento domenica 28 febbraio 2016, da mezzogiorno a mezzanotte, presso Santeria Social Club, v.le Toscana 31, Milano.
INGRESSO GRATUITO

Programma in continuo aggiornamento: segui la pagina Facebook per tutte le news →

Ti aspettiamo 😉

RetroFuturo Independent Game Culture Festival